martedì 29 marzo 2016

Cominciano i Marzuoli....

Ciao a tutti,

siamo molto in anticipo quest'anno.
Il non inverno comincia a produrre i suoi effetti, la Natura in generale, dalle piante agli animali, comincia a svegliarsi e a produrre i primi effetti.
L'ultima neve forse ha impedito ai cercatori di visionare il fungo primizia per eccellenza, il marzuolo, (Hygrophorus marzuolus) che rispettando il nome volgare si è fatto trovare a marzo mentre nelle altre stagioni lo trovavamo a fine aprile se non i primi di maggio.
Nella mia esperienza associavo la crescita anche allo spinarolo (Calocybe gambosa), chissà mai se già non sia pure spuntato pure lui?
Insomma occorre darsi una mossa e cominciare a visionare i nostri siti sperando che tutto si rimetta nei giusti binari.
Buona Primavera a tutti voi

bruno

foto di quest'anno

Hygrophorus marzuolus

mercoledì 23 marzo 2016

Bjerkandera adusta (Willd.: Fr.) Karsten

Bjerkandera adusta (Willd.: Fr.) Karsten

Scheda prelevata dal sito Mondo dei Funghi, determinazione eseguita dagli amici del Forum Studies in Aphyllophorales

Etimologia
Bjerkander = dedicato a Clas Bjerkander, botanico e micologo svedese (1735 / 1795); adusta = bruciato, bruciacchiato (dall' aggettivo latino), a causa del colore dei pori.

Sistematica
Regno: Fungi, Divisione: Amastigomycota, Subdivisione: Basidiomycota, Classe: Homobasidiomycetes Sottoclasse: Aphyllophoromycetideae, Ordine: Polypora-les, Famiglia:Bjerkanderaceae, Genere:Bjerkandera, Specie:adusta.

Commestibilità
Specie non commestibile per la sua legnosità.

Descrizione
Questi funghi si trovano sul legno di molti alberi, soprattutto latifoglie, sotto forma di numerosissimi corpi fruttiferi che a volte colonizzano gran parte del fusto. Si tratta di funghi sapro-parassiti. Crescono su tronchi vivi o morti, o ceppaie di latifoglie e conifere di ogni specie. 
Sono funghi a mensola, annuali, imbricati o fusi lateralmente con cappelli di 3-8 cm, dimidiati, reniformi, distesi, reflessi o resupinati con superficie pubescente o irsuta, talora nettamente zonata, alutacea, fulva, o grigio bruno con orlo disteso.
L'imenio è poroide con 4-6 pori per mm di 0,2-0,8 mm, aerotondato-labirintiformi, ottusi, bianchi, poi grigi e infine nerastri e con tubuli concolori brevi.
Una linea nera separa i tubuli dalla carne sovrastante che ha uno spessore di 1-10 mm ed è di consistenza coriaceo-elastica, prima bianca poi grigia con odore fragrante e sapore acido.
Le spore sono oblungo-ellittiche, lisce, misurano 4-6 x 2,5-3,5 e sono paglierine in massa. 
​​Vive su tronchi vivi e morti o ceppaie di latifoglie e conifere.

Possibilità di scambio 
Una confusione è possibile con Bjerkandera fumosa (Pers. : Fr.) Karstenche in Italia è meno diffusa e che si differenzia per la colorazione più scura, le spore leggermente più piccole, la superficie poroide da biancastra a crema e per i pori leggermente più grandi. Cresce soprattutto sui salici oppure su piante di latifoglia. È anch'essa non commestibile perché legnosa.

Bjerkandera adusta

Bjerkandera adusta


Bjerkandera adusta

Bjerkandera adusta

Bjerkandera adusta

Bjerkandera adusta

Bjerkandera adusta


lunedì 21 marzo 2016

Ricominciamo....passeggiata del 20.03

Carissimi amici,

piano piano il torpore del letargo invernale sta andando via, la primavera con i suoi primi segnali di ripresa della Natura ci conferma che sia arrivata ed allora anche noi, pian pianino, riprendiamo le nostre passeggiate per muoverci un po' e ritrovare la nostra forma migliore.
Ricomincio, con cadenza settimanale, ad aggiornarvi sulla situazione micologica delle nostre zone, come il nome del blog dice, mi muovo e racconto ciò che vedo o so del territorio teramano.
Sabato ho effettuato un'uscita a quote molto basse e la mia ricerca é stata premiata da un ritrovamento di bellissimi pioppini (Cyclocybe aegerita), poco o nient'altro in giro.
Siamo in attesa dei primi marzuoli (Hygrophorus marzuolus) ma la neve di questi ultimi giorni ci allungano i tempi, sono sicuro che abreve vedremo le prime Verpe e Morchelle, intanto rimettiamoci gli scarponi e proviamo ad andare a cercali lungo i fossi, sotto olmo e frassino.
Con l'augurio che sia una stagione piena di soddisfazioni per tutti vi saluto e vi invito a partecipare con le vostre foto e racconti che potete inviarmi a bruno.deruvo@gmail.com.

ciao


bruno
Cyclocybe aegerita)

domenica 13 marzo 2016

Trametes hirsuta (Wulfen) Lloyd

Trametes hirsuta (Wulfen) Lloyd

determiunazione eseguita dagli amici del Forum Aphyllophorales di Natura Mediterraneo

da Funghi Italiani:

Fungo annuale, a mensola, a pori piccoli, regolari, rotondi o rotondo-angolosi; con mensola più spessa (fino a 15-20 mm) del più comune Trametes versicolor. Caratteristica è la sua superficie sterile: da tomentosa a decisamente irsuta (con peluzzi più o meno rigidi), zonata e solcata, con colori generalmente sul crema-grigiastro, ma anche dal bruno al verdastro. Orlo lobato-ondulato, vellutato. Superficie poroide bianco-crema, ingrigente con l'età. Come il Trametes versicolor predilige legno guasto di latifoglia (più raro su conifere).

Trametes hirsuta

Trametes hirsuta

Trametes hirsuta

Trametes hirsuta

mercoledì 9 marzo 2016

Corsi di Rinnovo Tesserino Regionale Raccolta Funghi

Comunicato dell'AMENA:


Carissimi amici é da un po' che non ci sentiamo, la Primavera é oramai alle porte ed un certo fermento comincia a prenderci.
Fra poco é ora di rispolverare il cesto e rimettere gli scarponi....i funghi ci attendono, abbiamo tutto già pronto....il tesserino é a posto?
Guardate la data di rilascio del vostro tesserino e contate 5 anni, se li avete superati dovete fare un corso di aggiornamento di 5 ore e con l'attestato di frequenza vi recherete in Provincia per farvi apporre il timbro di rinnovo per ulteriori altri 5 anni, questo anche se avete superato i 65 anni.
Per venire incontro a tutti i possessori di Tesserino scaduto organizzeremo CORSI di SOLO RINNOVO in diverse località...adesso prendete la notizia come un'anteprima, presto avrete i dettagli.

Buonissime cose a tutti voi


AMENA